Convegno Internazionale Alberi Monumentali: Conoscenza, Conservazione, Valorizzazione. 14- 15 – 16 ottobre 2022

Sede del convegno: Il Convegno si svolgerà in Sicilia è sarà articolato in tre giorni. Il primo giorno si terrà presso l’Orto Botanico dell’Università di Palermo (via Lincoln, 2 – Palermo) mentre le altre due giornate saranno itineranti nei territori dei parchi regionali delle Madonie, dei Nebrodi e dell’Etna.

Il Convegno ha l’obiettivo di analizzare le diverse problematiche relative alla conoscenza, conservazione e valorizzazione degli alberi monumentali presenti nell’ambito degli ecosistemi ed agrosistemi, nonché all’interno del verde urbano, che possono essere considerati tra gli elementi più rilevanti ed espressivi della biodiversità di un determinato territorio.

Il Convegno affronta tematiche inerenti alle modalità di censimento, alla multifunzionalità ecologica e culturale degli alberi e arbusti monumentali, alla dendrocronologia, agli aspetti fitopatologici ed entomologici, agli interventi di conservazione e valorizzazione, nonché alla normativa in ambito nazionale e internazionale. Particolare attenzione sarà posta sullo stato di attuazione dell’art. 7 della legge n. 10/2013 e alle eventuali criticità riscontrate.

Il Convegno è organizzato dall’Orto Botanico-Sistema Museale dell’Università di Palermo, dal Comando del Corpo Forestale della Regione Siciliana, dai Componenti del Tavolo Tecnico Alberi monumentali della Regione Siciliana e dalla Società Botanica Italiana.

Il Convegno è rivolto agli studiosi del settore, ai tecnici (agronomi, forestali, architetti del paesaggio, biologi, naturalisti, ecc.), ai gestori di aree protette, agli amministratori e tecnici degli enti pubblici, agli studenti universitari e ai tantissimi appassionati presenti in Italia e all’estero che possono essere considerati veri e propri “paladini” degli alberi monumentali”.

Scadenza iscrizioni:  30 giugno 2022

Contatti: convegnoalberimonumentali@gmail.com
+39 091 2389 1229
+39 320 448 5549
+39 335 610 4698

Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare le pagine del sito dell’Orto botanico.

Download: PRIMA CIRCOLARE convegno alberi monumentali 22 maggio Def

Premio Città per il Verde 2022- ventitreesima edizione

Il Premio “La Città per il Verde” è giunto alla sua 23 a edizione.
È un appuntamento annuale proposto dalla casa editrice Il Verde Editoriale,  che da 38 anni pubblica ACER, la rivista tecnico-scientifica dedicata ai professionisti del verde e del paesaggio.

Il Premio è assegnato ai Comuni italiani che si sono distinti per realizzazioni o metodi di gestione innovativi, finalizzati all’incremento del patrimonio verde pubblico attraverso interventi di nuova costruzione e di riqualificazione o nei quali viene privilegiato l’aspetto manutentivo.

Il Premio accoglie anche interventi e iniziative di altri Enti pubblici e di  Strutture private a finalità pubblica che hanno saputo valorizzare gli spazi verdi delle loro strutture. Come esempio citiamo gli spazi degli ospedali con il verde terapeutico, gli interventi puntuali per la valorizzazione dei giardini storici e degli orti botanici, gli spazi naturali all’interno dei campus universitari, i giardini e gli orti all’interno delle scuole.

Possono inoltre presentare direttamente le proprie candidature anche le Associazioni di volontariato che svolgono un servizio pubblico per la riqualificazione e la manutenzione degli spazi verdi delle nostre città.

Il Premio è strutturato in modo da assegnare i seguenti riconoscimenti:
– “Verde urbano”,
– “Manutenzione del verde”,
– “Migliore iniziativa di volontariato per la gestione degli spazi verdi urbani”.

Quest’anno, per la seconda volta, verrà assegnato un Premio speciale a una figura femminile che si è distinta nel settore del verde, risultato della sinergia nata tra il Premio “La Città per il Verde” e weTree (progetto ideato da Ilaria Borletti Buitoni, Ilaria Capua e Maria Lodovica Gullino), con la finalità di ampliare la platea degli interlocutori per un’opera di sensibilizzazione più estesa e trasversale sull’importanza delle aree verdi nelle città.

La partecipazione al Premio è completamente gratuita. Possono essere candidati gli interventi realizzati negli ultimi 3/5 anni.  La scadenza per la consegna del materiale è stata fissata per il giorno 15 settembre 2022.
Le schede da compilare per presentare la propria candidatura, insieme a ulteriori informazioni, sono disponibili sul sito  www.ilpremiolacittaperilverde.com

2022 Comunicato stampa

2022 Bando premio

Pubblicato articolo “Soil and Water Bioengineering (SWB) is and has always been a nature-based solution (NBS): a reasoned comparison of terms and definitions.”

Pubblicato articolo sulla rivista Ecological Engineering dal titolo “Soil and Water Bioengineering (SWB) is and has always been a nature-based solution (NBS): a reasoned comparison of terms and definitions”.

Il lavoro a cura di Federico Preti (AIPIN-Associazione Italiana di Bioingegneria del Suolo e dell’Acqua), Paola Sangalli (EFIB-European Federation of Soil Bioengineering), Vittoria Capobianco (Norwegian Geotechnical Institute, Natural Hazards division, NGI) presenta un confronto tra le definizioni di SWB, NBS, e altre terminologie che rientrano nel concetto di NBS. Questo è importante non solo per capire le sovrapposizioni, ma anche quando le definizioni sono legate a legislazioni e meccanismi di finanziamento.

Download:  Preti_Capobianco_Sangalli_NBS SWB_2022

Simposio Internazionale City ‘Scape: City_Brand&Tourism Landscape – Triennale di Milano 16 e 17 giugno 2022

Simposio Internazionale City ‘Scape: City_Brand&Tourism Landscape, patrocinato dall’AIPIN, che si terrà alla Triennale di Milano da giovedì 16 e venerdì 17 giugno 2022.

L’evento è organizzato da PAYSAGE, in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.

Nato con l’obiettivo di promuovere l’Architettura del Paesaggio nei vari ambiti della progettazione, il Simposio City ‘Scape: City_Brand&Tourism Landscape mira a riflettere sul futuro del progetto del paesaggio alla ricerca di best practices capaci di promuovere efficaci strategie progettuali in grado di attribuire nuovi valori etici, economici e sociali ai territori.
In questa edizione il Simposio Internazionale affronta per la prima volta il tema quanto mai attuale del Paesaggio come Energia: l’espansione della crisi energetica e l’esigenza di una maggiore autonomia produttiva sempre più da fonti rinnovabili investono infatti il paesaggio italiano nel suo complesso – da quello urbano a quello agricolo da quello montano a quello marino – da diversi punti di vista, facendo del paesaggio il contenitore delle infrastrutture e al contempo il fornitore stesso di queste risorse.

INFO:

CONVEGNO NAZIONALE SIGEA Roma, 10 e 11 ottobre 2022 – Prima circolare

LA GEOLOGIA AMBIENTALE AL SERVIZIO DEL PAESE. Celebrazione dei 30 anni di fondazione della Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA) – APS

Roma, 10 e 11 ottobre 2022
Società Geografica Italiana – Palazzetto Mattei – Villa Celimontana – Via della Navicella, 12 – Roma

Avviso presentazioni memorie – SCADENZE 31 luglio 2022
Potranno essere proposte memorie scientifiche e tecniche relative alle seguenti tre sessioni:
1. Rischi geologici: azioni e interventi di mitigazione (alluvioni, frane, terremoti, erosione costiera, eruzioni vulcaniche, sprofondamenti del suolo).
2. Risorse geologiche: utilizzo sostenibile, tutela e valorizzazione (acqua, lapidei, giacimenti minerari, paesaggi e geositi, fonti energetiche rinnovabili e non).
3. Rischi ambientali: analisi, monitoraggio e tecniche di bonifica (cambiamento climatico, inquinamento della matrice solida, inquinamento della matrice liquida, amianto, gas endogeni nocivi, CO2, H2S, radon).

 

Download pdf:
30SIGEA-I circolare Def
SCHEDA PRESENTAZIONE CONTRIBUTI-editabile

Info: www.sigeaweb.it

Napoli 30 maggio 2022. Evento in presenza “Dissesto idrogeologico e incendi boschivi. Storia e attualità della prevenzione”. SIGEA-APS Sezione Campania

Napoli 30 maggio 2022. Evento in presenza “Dissesto idrogeologico e incendi boschivi. Storia e attualità della prevenzione”.


La SIGEA-APS Sezione Campania, in collaborazione con l’Ordine dei Geologi della Campania, ha organizzato il 30 maggio 2022 a Napoli, presso PAN “Sala Di Stefano” Via dei Mille, 60, il Workshop “Dissesto idrogeologico e incendi boschivi. Storia e attualità della prevenzione”.
La necessità di organizzare questo workshop nasce dal fatto che sempre più spesso assistiamo alle modificazioni fisiche provocate dagli incendi boschivi che rappresentano serie premesse per l’incremento del rischio per l’ambiente e le attività antropiche, anche dopo lo spegnimento degli incendi. Il comportamento dei versanti cambia drasticamente quando la copertura vegetale viene devastata dagli incendi che, oltre a provocare la distruzione della vegetazione, generano uno strato di cenere finissima che rende momentaneamente impermeabile la superficie del suolo. Dopo un incendio si ha la riduzione dell’infiltrazione con il conseguente aumento delle acque ruscellanti che determinano condizioni di pericolosità.
L’evento, indirizzato ai tecnici e ai ricercatori (geologi, ingegneri, agronomi, forestali, ecc.) interessati alla problematica del dissesto geo-idrologico, desidera coinvolgere le istituzioni, gli Enti pubblici e gli Enti di ricerca più impegnati nella previsione, prevenzione, monitoraggio e mitigazione del rischio geo-idrologico.

 

Geological Day Coste 18 – 22 maggio 2022

La Società Italiana di Geologia Ambientale – APS, in occasione della ricorrenza dei 30 anni della propria fondazione,il 18 maggio 1992, propone a tutti i soci e i simpatizzanti interessati dell’associazione, l’iniziativa Geological Day Coste, una giornata di escursione e di approfondimento geologico ambientale, da svolgersi nelle giornate dal 18 al 22 maggio 2022. L’attività è del tutto volontaria e ogni partecipante sceglierà  autonomamente il sito, inviando i dati raccolti sulla scheda alla Sigea.
Questa attività vuole protrarsi nel tempo, annualmente, allo scopo di valutare i cambiamenti dell’ambiente costiero e di divulgare  i dati elaborati anche in collaborazione con altre Associazioni.

Webinar Soil and Water Bioengineering 20 maggio ore 11.30 – Paola Sangalli e Federico Preti

Il 20 Maggio (dalle 11:30 alle 12:15) si terra’ un webinar organizzato dalla rete internazionale PlaNet (https://planetnetwork.eu/) e dal Norwegian Geotechnical Instute (NGI) dal titolo “Soil Water Bioengineering, design and applications“.

I relatori del webinar saranno la dr.ssa Paola Sangalli (presidented EFIB) e il prof. Federico Preti (AIPIN), che presenteranno alcuni aspetti della disciplina di Ingegneria Naturalistica, dal design ad esempi applicativi.

Il webinar sara’ tenuto in lingua inglese sulla piattaforma Teams. In allegato la brochure con link di accesso: Webinar on SWB_20 May 2022_TeamsLink

Designati Vincitori Premio Internazionale di Ingegneria Naturalistica “Giuliano Sauli” Edizione 2022. : Gioia Gibelli, Giuseppe Gisotti e Gianluigi Pirrera

Designati i vincitori dell’edizione 2022 del Premio internazionale di Ingegneria Naturalistica “Giuliano Sauli”: Maddalena Gioia Gibelli, Giuseppe Gisotti e Gianluigi Pirrera.

Con la riunione  della Giuria del Premio Internazionale di Ingegneria Naturalistica “Giuliano Sauli”  cui il Parco dei Nebrodi e l’A.I.P.IN., con il patrocinio dell’Orto botanico di Palermo, hanno voluto intestare l’omonimo Premio, giunto alla terza edizione, sono stati designati  i tre candidati ritenuti  tra i più rappresentativi esperti internazionali nel settore della ingegneria naturalistica. Si tratta di tre  professionisti che, nel corso delle rispettive attività, hanno fornito un significativo contributo  agli studi del settore dell’ingegneria naturalistica a livello mondiale.

Si tratta di:

  • MADDALENA GIOIA GIBELLI

Architetto del paesaggio, esperta in analisi territoriali e ambientali, valutazione ambientale strategica e d’impatto, riqualificazione paesistico-ambientale. Consulente di numerose Amministrazioni pubbliche per l’elaborazione di numerosi Piani Provinciali e Regionali. Responsabile Scientifico del Gruppo dei Contratti di fiume del sottobacino Lambro-Olona e consulente per i progetti strategici dei sottobacini dei torrenti Seveso e Lura.
Docente presso le Università di Genova, Urbino e Politecnico di Milano, è membro attivo di Associazioni scientifiche e Professionali quali la Soc. italiana di Ecologia del Paesaggio (di cui è stata Presidente) e l’Ass. Analisti Ambientali. Dal 2007 è consulente della Regione Lombardia per varie attività legate agli aspetti del paesaggio e dell’ambiente. Nel 2010, ha coordinato il Gruppo di lavoro “Ambiente, Paesaggio e Infrastrutture” per ISPRA per la redazione delle linee guida sull’inserimento paesistico-ambientale. Membro del comitato di redazione della rivista ACER. Relatore a numerosi convegni e seminari sull’ambiente e paesaggio in Italia e all’estero e autrice di oltre 100 pubblicazioni su analisi, valutazione, pianificazione e progettazione del Paesaggio.

  • GIUSEPPE GISOTTI

Geologo e dott. Forestale , già Dirigente del Servizio Geologico della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Fondatore e attuale Presidente onorario della SIGEA-APS (Società Italiana Geologia Ambientale), Direttore Responsabile della rivista scientifica “Geologia dell’Ambiente“, insignito nell’anno 2020 dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, del titolo di “Commendatore della Repubblica” per meriti nel campo della Geologia Ambientale, docente in numerosi corsi e autore di numerosi testi e pubblicazioni nel settore della Geologia Ambientale e del recupero ambientale.

  • GIANLUIGI PIRRERA

Ingegnere Idraulico e Sanitario-Ambientale, Socio Esperto AIPIN, Vice Presidente AIPIN dal 2013, Consigliere SIEP IALE dal 2017. Delegato AIPIN per Catap ed Efib. Lavora dal 1983 con approccio olistico nei settori: restauro ambientale, ingegneria naturalistica, idraulico, bonifiche, fitodepurazione e paesaggio. Componente Speciale Commissione Osservatorio Regionale per la Qualità del Paesaggio della Sicilia dal 2012. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui: ECOMED EFIB Award European Soil and Water Bioengineering (2018 Madrid) per i tecnosuoli e la desertificazione, Agritecture & Landscape Award EXPO Milano nel 2015 per “Danisinni: Agritecture & Culture” (pubblicato alla Biennale del Paesaggio di Barcellona) organizzato da CNA (Consiglio Nazionale degli Architetti) con la collaborazione della Rivista Topscape Paysage; n. 2 Premi P.A.N. (Paesaggio, Architettura, Natura) “Ardito Desio” nel 2010 e nel 2014; n.2 Premi “La Città per il Verde” a cura de il Verde Editori ale nel 2012 e nel 2008. Autore di 6 libri di Ingegneria Naturalistica Infrastrutture Verdi, Biotecnica e Aree Umide. Docente in numerosi corsi e seminari di ingegneria naturalistica e riqualificazione paesaggistica. Ha gestito diversi progetti europei tra cui 2 LIFE e per l’Ingegneria Naturalistica e la Depurazione Naturale è stato consulente ONU a Cipro Nord e per organizzazioni internazionali di Paesaggio in Brasile, Messico e Spagna.

 

La cerimonia di premiazione si svolgeràa Settembre a Sant’Agata di Militello